Recensione: “La Casa Sfitta” di Charles Dickens et al.

Ciao a tutti!
Nei giorni scorsi cercavo una lettura leggera e veloce ma allo stesso tempo qualcosa che avevo nella to be read list, sembrava una missione impossibile finché non mi sono ricordata di questo gioiellino di cui vi parlerò oggi!
la casa sfitta dickens


La Casa Sfitta è un racconto breve pubblicato nel 1858 sulla rivista Household Worlds di Charles Dickens e nasce come un esperimento letterario tra quattro autori dell’Ottocento: Charles Dickens, Elizabeth Gaskell, Wilkie Collins e Adelaide Anne Procter.

In Italia è stato tradotto e pubblicato dalla Casa Editrice Jo March, la stessa che ha tradotto per la prima volta le meravigliose opere di Elizabeth Gaskell.
Sophonisba è un’anziana signora che, su consiglio del medico, si trasferisce dalla sua casa nel Kent a Londra; qui andrà ad abitare di fronte ad una misteriosa casa che da anni nessuno  vuole o riesce ad acquistare.
L’interesse della protagonista nei confronti di questa casa sfitta cresce sempre di più finché, spinta dalla convinzione di aver visto un occhio che fissava fuori dalla finestra, decide di mandare il suo ammiratore Jarber e Trottle, il suo fedele maggiordomo, ad indagare. Ognuno di loro porterà a Sophonisba una storia diversa cercando di impressionarla sempre di più.

Il romanzo breve è articolato in diversi capitoli ed ognuno di questi racconta la storia dei diversi inquilini della casa sfitta.
Il capitolo iniziale e quello conclusivo sono scritti a quattro mani da Charles Dickens e Wilkie Collins, mentre abbiamo: Il Matrimonio di Manchester scritto da Elizabeth Gaskell, Ingresso in Società è di Charles Dickens mentre invece Tre Sere nella Casa e Il Rapporto di Trottle sono rispettivamente di Adelaide Anne Procter e Wilkie Collins.
In pieno stile natalizio ottocentesco, La Casa Sfitta raccoglie storie d’amore travagliate, misteri, rivalità, senza dimenticare la sottile critica alla società dickensiana e l’happy ending.

Sicuramente è un libro che nel periodo natalizio diventa molto più magico ma l’ho trovato comunque delizioso anche in primavera e soprattutto ho trovato interessantissimo poter vedere ed apprezzare i diversi stili di scrittura degli autori, di cui la mia preferita rimane Elizabeth Gaskell.
La Jo March ci ha regalato un altro piccolo gioiellino che vale sicuramente la pena di recuperare.
Voi lo avete letto? Vi incuriosisce? Fatemi sapere!

Annunci

2 pensieri riguardo “Recensione: “La Casa Sfitta” di Charles Dickens et al.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.